Massimo Gezzi è nato a Sant’Elpidio a Mare (FM) nel 1976. È laureato in Lettere Moderne presso l’Università di Bologna con una tesi sulla poesia di Bartolo Cattafi, vincitrice del Premio Montale 2002.

Nel 2006 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca presso l’Università di Pavia con una tesi sul diario in versi nella poesia del Novecento italiano. Come studioso si è occupato soprattutto di Bartolo Cattafi, Paolo Volponi, Giovanni Raboni, Antonio Porta, Eugenio Montale e le forme del diario nella poesia contemporanea. Collabora alle pagine culturali de «il manifesto» e a diverse riviste letterarie, tra le quali «Nuovi Argomenti» e «Poesia».

Come poeta ha pubblicato le raccolte Il mare a destra (Edizioni Atelier, Borgomanero 2004) e L’attimo dopo (Luca Sossella Editore, Roma 2009, seconda edizione 2010, Premio Metauro e Marazza Giovani, finalista Premio Palmi, Carducci e Selezione Ceppo), più la plaquette trilingue In altre forme/En d’autres formes/In andere Formen (Transeuropa, Massa 2011) con poesie in italiano, francese e tedesco. È incluso nel Nono quaderno italiano, a cura di Franco Buffoni (Marcos y Marcos, Milano 2007) e nell’antologia Nuovi poeti italiani, curata da Paolo Zublena nel 2005 per la rivista «Nuova Corrente». È tradotto in inglese (da Damiano Abeni, Moira Egan e Dave King), in spagnolo (da Emilio Coco e Juan Carlos Abril), in francese (da Mathilde Vischer), in tedesco (da Jacqueline Aerne), in albanese e in croato. Nel 2009 ha vinto il Premio Cetonaverde Poesia (sezione giovani).

Svolge ‘attività di traduttore letterario dall’inglese per diverse case editrici (Mondadori, Rizzoli, Dalai…).

Nel 2006-2007, come poeta, è stato l’Italian Fellow in the Arts dell’American Academy in Rome. Nel 2010 è stato Fellow della Civitella Ranieri Foundation (CRF ’10).

Nel 2007 ha organizzato la prima edizione della rassegna di poesia Feria d’agosto, e nel 2008 ha ideato e curato il ciclo di letture e incontri di poesia Venerdì poesia. Nel 2011 ha fondato, assieme a Guido Mazzoni e Gianluigi Simonetti, il sito Le parole e le cose (www.leparoleelecose.it).

Dopo aver vissuto e lavorato per diversi anni a Pavia e Roma, attualmente è assistente della cattedra di Letteratura Italiana dell’Università di Berna (Svizzera). Vive tra Sant’Elpidio a Mare e la Svizzera.

Foto di Silvestar Vrljić

• • •

Massimo Gezzi was born in 1976 in Sant’Elpidio a Mare (FM). In 2002 he received his laurea in Modern Literature from the University of Bologna, with a dissertation about the poet Bartolo Cattafi which was the recipient of the International Montale Prize.

In 2006 he received his Italian Ph.D. from the Univeristy of Pavia, writing a dissertation about poetic diaries in twentieth-century Italian poetry. He wrote essays on contemporary Italian poetry (Cattafi, Volponi, Montale, ecc.) and is a contributing editor for «il manifesto» and for several magazines ( including «Nuovi Argomenti» and «Poesia»).

As a poet, he has published two collections of poetry: Il mare a destra (Edizioni Atelier 2004) and L’attimo dopo (Luca Sossella Editore, Roma 2009, second edition 2010, Metauro Prize, shortlisted for Palmi Prize). He also published the trlingual plaquette In altre forme/En d’autres formes/In andere Formen (Transeuropa, Massa 2011), which collects poems in Italian, French and German. His poems have appeared in Nono quaderno italiano, edited by Franco Buffoni (Marcos y Marcos, Milano 2007) and in numerous journals and anthologies (including Nuovi poeti italiani, edited by Paolo Zublena in 2005 for the magazine «Nuova Corrente»). His poems have been translated into English (by Damiano Abeni, Moira Egan and Dave King), Spanish (by Emilio Coco), French (by Mathilde Vischer), German (by Jacqueline Aerne), Albanian and Croatian.

He has been working as a translator from English for some Italian publishing houses (Mondadori, Baldini Castoldi Dalai…).

In 2006-2007 he was the Italian Fellow for the Arts of the American Academy in Rome. In 2010 he has been a Civitella Ranieri Fellow (CRF ’10).

In 2007 he has organized the first Feria d’agosto, a poetry festival in Marche.

After living and working for some years in Pavia and Rome, he’s currently working as an assistant at the Italian Institute of the University of Bern (Switzerland). He lives between his native town and Switzerland.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.